Primo piano

Ancora roghi a Pomezia

Un altro incendio , ancora fiamme che distruggono merci, imballaggi, automezzi e documenti cartacei a Pomezia. E’ accaduto di nuovo ieri notte, con l’azienda chiusa per la festività, presso il deposito della ditta di autolinee ...

Leggi tutto...

Il diritto al lavoro, il dovere della salute, sul posto di lavoro, nella città, nella scuola

News image

Il diritto al lavoro, il dovere della salute, sul posto di lavoro, nella città, nella scuola. E anche a Pomezia Incontro organizzato dalla Camera del Lavoro e la FLC Roma Sud Pomezia Castelli con gli s...

Leggi tutto...

MORE_IN: Primo piano

La Segreteria dello SPI Roma Sud-Pomezia-Castelli si allarga con l’ingresso di Renato Salerno PDF Stampa E-mail

Martedì 18 giugno si è riunito il Comitato Direttivo dello SPI Roma Sud-Pomezia-Castelli, per discutere il seguente ordine del giorno: elezione del Comitato dei saggi, completamento della Segreteria comprensoriale, situazione politico-sindacale.

 

 

Al Direttivo erano presenti Teti Croci, Segretaria generale Spi Roma e Lazio, Fabrizio Carletti, della Segreteria SPI regionale, Giuseppe Cappucci, Segretario generale CdLT.

Come primo punto è stata approvata all’unanimità la proposta per il Comitato dei saggi, che si è riunito ed ha proceduto alla consultazione dell’intero Direttivo circa il completamento della Segreteria dello SPI comprensoriale, già composta da Rosa Carbone e Gianni Roncaccia.

Il nome proposto come terzo componente della Segreteria è stato quello di Renato Salerno.
“ Abbiamo pensato di proporre per l’incarico in Segreteria – ha spiegato Rosa Carbone, Segretaria generale Spi comprensoriale -  un compagno che è con noi da 10 anni e da 4 è Segretario organizzativo della Lega litoranea, un compagno che viene da una grande azienda, dove è stato un importante e riconosciuto ricercatore”.

Il Comitato Direttivo ha votato con scrutinio segreto l’ingresso di Renato Salerno in Segreteria: su 57 votanti ci sono stati 53 voti favorevoli, 3 astenuti e 1 contrario.

“La nostra è un’organizzazione che si fonda sulla solidarietà e la collaborazione, spero che con il vostro aiuto potrò dare il mio meglio in questo ruolo”, ha esordito il neo eletto.

Alle votazioni è poi seguita la discussione, come sempre partecipata e ricca di spunti, aperta da Rosa Carbone che ha analizzato il lavoro portato avanti dallo SPI e dalla Camera del Lavoro, e ha fatto una panoramica sulla situazione politica nazionale e del territorio, dove molte amministrazioni sono state rinnovate. Carbone ha concluso ricordando il grande appuntamento del 22, la manifestazione unitaria che vede un grande impegno da parte dello SPI. “I pensionati del comprensorio saranno ben 400, organizzati con 6 pullman da tutto il territorio. E’ importante esserci e noi ci saremo, insieme a tante persone, a tanti giovani, con le nostre bandiere. Questa piazza la CGIL  e lo SPI se la meritano più di tutti”.

Nel suo intervento Cappucci ha definito il completamento della Segreteria SPI “un avvenimento importante, per la necessità che avvertiamo di riprendere tutta una serie di attività, a cominciare dal Piano del lavoro, che stiamo elaborando con il contributo delle categorie, a partire dalle problematiche e specificità del territorio”.

In conclusione Teti Croci ha espresso la soddisfazione per l’elezione del compagno Salerno, “un utile rafforzamento di un Comprensorio già molto forte ed attivo”,  e ha ribadito l’importanza della manifestazione di sabato: “Fra i temi principali che ci portano in piazza insieme a CISL e UIL ci sono lo sviluppo,  il lavoro (soprattutto per i giovani), la rappresentanza, la questione fiscale e il fondo per la non autosufficienza”.

 

20-06-2013