Primo piano

Disagi insostenibili per la stazione di Santa Palomba

Continuano ad essere insostenibili i disagi generati dalla grave situazione in cui versa la stazione di Santa Palomba. I lavoratori pendolari ed i viaggiatori costretti a percorrere quella tratta ferroviaria, da sempre super affollata e strutturalmente ...

Leggi tutto...

Un appello e una grande manifestazione per difendere il lavoro e la democrazia

“Uno schiaffo alla democrazia”, così la CGIL ha definito il decreto correttivo dei conti pubblici, la cosiddetta manovrina, che di fatto reintrodurrebbe i ...

Leggi tutto...

MORE_IN: Primo piano

L’ìnformazione ai lavoratori deve essere sempre data in forma scritta da parte del datore di lavoro? PDF Stampa E-mail

No. La legge non vincola ad una precisa modalità per fornire l’informazione ai lavoratori. Il datore di lavoro deve solo garantirsi che l’informazione abbia riguardato tutti gli argomenti (misure di prevenzione e protezione in atto, rischi della mansione, normative, disposizioni aziendali, pericoli da sostanze pericolose, procedure di emergenza, etc.), che sia stata  adeguata e che sia stata recepita: Può essere utile  (sia per il datore di lavoro che per il lavoratore) avere un’attestazione scritta dell’avvenuta informazione o fornire alcune informazioni scritte, tenendo però presente che in alcuni casi potrebbe essere più efficace ( e quindi più adeguata) un’informazione verbale.