Primo piano

CdLT: “Incendio Eco X. Servono risposte e presa di responsabilità da parte delle istituzioni preposte”

Quanto dovremo aspettare ancora? Quando i cittadini di Pomezia potranno vedere finalmente il loro territorio libero dai rischi di contaminazione, di inquinamento, di avvelenamento? L’incendio e il successivo disastro ambientale prodottosi il 5 maggio u.s. ...

Leggi tutto...

“I tagli al sociale operati dal Comune di Genzano ledono il diritto al lavoro ed il diritto all’assistenza”

La CGIL Roma Sud Pomezia Castelli esprime la propria solidarietà ai lavoratori ed ai cittadini coinvolti dagli ennesimi e drastici tagli al sociale operati dal Comune di Genzano di Roma in questi ...

Leggi tutto...

MORE_IN: Primo piano

L’ìnformazione ai lavoratori deve essere sempre data in forma scritta da parte del datore di lavoro? PDF Stampa E-mail

No. La legge non vincola ad una precisa modalità per fornire l’informazione ai lavoratori. Il datore di lavoro deve solo garantirsi che l’informazione abbia riguardato tutti gli argomenti (misure di prevenzione e protezione in atto, rischi della mansione, normative, disposizioni aziendali, pericoli da sostanze pericolose, procedure di emergenza, etc.), che sia stata  adeguata e che sia stata recepita: Può essere utile  (sia per il datore di lavoro che per il lavoratore) avere un’attestazione scritta dell’avvenuta informazione o fornire alcune informazioni scritte, tenendo però presente che in alcuni casi potrebbe essere più efficace ( e quindi più adeguata) un’informazione verbale.