Primo piano

" Pomezia: Quali idee e risorse per uno sviluppo industriale sostenibile" - 13 febbraio Hotel Enea

Martedì 13 febbraio la Cgil di Roma Sud Pomezia Castelli promuove a Pomezia un convegno dal titolo" Pomezia: Quali idee e risorse per uno sviluppo industriale sostenibile", ore 9,30 presso l’Hotel Enea, via del Mare ...

Leggi tutto...

Appello "Mai più fascismi"

E' possibile e necessario firmare l'Appello "Mai più fascismi" promosso dalla Cgil insieme all'ANPI ed altri soggetti sindacali, politici e ...

Leggi tutto...

MORE_IN: Primo piano

L’ìnformazione ai lavoratori deve essere sempre data in forma scritta da parte del datore di lavoro? PDF Stampa E-mail

No. La legge non vincola ad una precisa modalità per fornire l’informazione ai lavoratori. Il datore di lavoro deve solo garantirsi che l’informazione abbia riguardato tutti gli argomenti (misure di prevenzione e protezione in atto, rischi della mansione, normative, disposizioni aziendali, pericoli da sostanze pericolose, procedure di emergenza, etc.), che sia stata  adeguata e che sia stata recepita: Può essere utile  (sia per il datore di lavoro che per il lavoratore) avere un’attestazione scritta dell’avvenuta informazione o fornire alcune informazioni scritte, tenendo però presente che in alcuni casi potrebbe essere più efficace ( e quindi più adeguata) un’informazione verbale.