Primo piano

Ancora roghi a Pomezia

Un altro incendio , ancora fiamme che distruggono merci, imballaggi, automezzi e documenti cartacei a Pomezia. E’ accaduto di nuovo ieri notte, con l’azienda chiusa per la festività, presso il deposito della ditta di autolinee ...

Leggi tutto...

Il diritto al lavoro, il dovere della salute, sul posto di lavoro, nella città, nella scuola

News image

Il diritto al lavoro, il dovere della salute, sul posto di lavoro, nella città, nella scuola. E anche a Pomezia Incontro organizzato dalla Camera del Lavoro e la FLC Roma Sud Pomezia Castelli con gli s...

Leggi tutto...

MORE_IN: Primo piano

Due giornate particolari, la formazione di genere PDF Stampa E-mail

 “Ci siamo anche divertite”, questa la valutazione finale delle partecipanti al corso sulla Formazione di genere organizzato dalla CdLT Roma Sud-Pomezia-Castelli, supportato dalla Segreteria Confederale e dal Coordinamento Donne Cgil Roma e Lazio (con la responsabile Claudia Bella che ha tenuto in prima persona delle ore di lezione), con l'aiuto della responsabile dell'Ufficio Formazione Sindacale, Patrizia Centra.

Così come annunciato, il percorso formativo è stato centrato sul valore della differenza di genere, rispecchiando l’attenzione della Cgil ai temi della democrazia paritaria e della rappresentanza e ha visto il coinvolgimento attivo delle partecipanti (quasi tutte delegate dai luoghi di lavoro e provenienti dalle diverse categorie), insieme alle responsabili del Coordinamento Donne e alle Segretarie di categoria del territorio, come Rosa Carbone, Seg. Gen. dello Spi, che ha seguito il corso da protagonista.

I docenti, la Dott.ssa Maria Antonietta Perugini ed il Dott. Antonio Del Rosso, hanno condotto le lezioni in modo molto interattivo e partecipato, stimolando le compagne della Cgil a riflettere sulla loro identità di genere, su come sia una risorsa nel lavoro all’interno del sindacato e nell’approccio alle problematiche organizzative. Questo metodo didattico ha favorito la condivisione di riflessioni ed esperienze, in un clima generale di grande partecipazione in cui non sono mancati momenti di ilarità, come quello scaturito dalla visione di due immagini un po’ fumettistiche del cervello, con un grande “spazio sesso” in quello maschile e un enorme “spazio scarpe” nella corrispondente immagine al femminile. Immagini che hanno alleggerito, senza togliere spessore, una riflessione sulle differenze, anche morfologiche, che la docente ha sottolineato. Differenze, ed anche ricchezze, che debbono sostenere e non smentire un concetto di eguaglianza nelle esperienze e nei percorsi, a tutti i livelli dell’organizzazione.

Dall'aula sono riemerse vecchie domande (sulle differenze salariali, ad esempio) e ne sono scaturite di nuove alla Cgil, a partire dalla democrazia paritaria come obiettivo, aiutata dalle regole ( lo Statuto e l’art. antidiscriminatorio),  ma soprattutto sostenuta dalle competenze e da percorsi formativi forti. “E proprio questa è stata la scommessa della nostra CdLT – sottolinea Fioralba Giordani, della Segreteria della Cgil di Roma Sud-Pomezia-Castelli - la formazione dedicata alle donne, perché le nostre compagne possano aumentare la consapevolezza di sé e possano conoscere meglio un’organizzazione che sa delle capacità e della forza delle proprie dirigenti, ma spesso preferisce  credere che ci si possa formare solo sul campo, nel quotidiano delle battaglie, nei luoghi di lavoro e di crisi. Non è così e non è solo così. Sono importanti percorsi formativi di qualità, come questo che è stato avviato, in cui ci sia spazio per riflessioni sulle differenze vere, sui linguaggi diversi, sulle relazioni diverse che le donne praticano”.

Un grazie particolare va a tutte le compagne che hanno partecipato, alle Segretarie di categoria e al Segretario Generale della CdLT, Giuseppe Cappucci, che ha seguito buona parte del corso.
L'appuntamento con il secondo modulo del percorso formativo è per aprile, date e dettagli del programma saranno comunicati al più presto.