Primo piano

Il Centro Meta rischia di chiudere.CdLT "tutelare questo spazio di aggregazione e l'occupazione"

Ci giunge notizia che il Centro di Aggregazione giovanile Meta, attivo da quasi 20 anni  nel territorio del  VII Municipio , nei pressi del Parco della Caffarella ,ha cessato in questi giorni, forse in via ...

Leggi tutto...

CdLT: “Incendio Eco X. Servono risposte e presa di responsabilità da parte delle istituzioni preposte”

Quanto dovremo aspettare ancora? Quando i cittadini di Pomezia potranno vedere finalmente il loro territorio libero dai rischi di contaminazione, di inquinamento, di avvelenamento? L’incendio e il successivo disastro ambientale prodottosi il 5 maggio u.s. ...

Leggi tutto...

MORE_IN: Primo piano

GRANDE MOBILITAZIONE AL COMUNE DI POMEZIA PDF Stampa E-mail

Si è svolto ieri 15 aprile il presidio delle lavoratrici e dei lavoratori del comune di Pomezia, è stata una bella, colorata e partecipata manifestazione al termine della quale il sindaco, dopo una forte sollecitazione della piazza, è sceso manifestando però una inerzia  che nulla ha aggiunto  rispetto allo “status quo”.

 

 

 

La RSU e le OO.SS. unitamente alle camere  sindacali  del lavoro  di CGIL-CISL-UIL, sono determinate a continuare il percorso di mobilitazione e per questo motivo convocheranno al più presto un’assemblea per condividere le modalità, forme  e contenuti che consentano di  risolvere le problematiche connesse alle assunzioni dei vincitori di concorso attualmente impiegati a tempo determinato  ed al mantenimento dei livelli retributivi  connessi al trattamento economico accessorio.

 

Da subito però chiediamo al sindaco la legalità ed il rispetto delle norme, a partire da quelle che regolano la sicurezza degli ambienti di lavoro.

 

Chiediamo che l’applicazione degli  istituti contrattuali pregressi  siano esclusivamente   erogati  seguendo un percorso di trasparenza e legalità, criterio questo che  ha mostrato palesi incongruenze anche  nella gestione  dell’area dirigenziale per gli anni passati.

 

Insieme alle lavoratrici ed ai lavoratori a tempo determinato chiederemo di inasprire la lotta perché temiamo che l’immobilismo del sindaco può precludere l’assunzione.

 

Per le lavoratrici ed i lavoratori a tempo indeterminato chiediamo il rispetto della dignità, della definizione della propria funzione, del proprio lavoro.

 

La RSU e le OO.SS. sono ancora in attesa della definizione dei punti che hanno portato alla proclamazione dello sciopero:

Ø  Definizione fondo comparto 2013

Ø  Pagamento salario accessorio anno 2012

Ø  Sistema di rilevazione presenze orario di lavoro

Ø  Problematiche personale a tempo determinato e programmazione del fabbisogno di personale

Ø  Scuola materna

Ø  Sicurezza sul lavoro

 

La RSU e le OO.SS. nel ringraziare le lavoratrici ed i lavoratori  partecipanti alla importante manifestazione,  danno appuntamento ai  lavoratori  per l’assemblea di prossima indizione.

 

CGIL fp / CGIL Camera del  Lavoro Roma Sud Pomezia/Castelli

CISL  fp / CISL  U.S.T. Pomezia                                                                            RSU

UIL fpl  /UIL  Camera Sindacale Territoriale Pomezia                             Comune  di   Pomezia