Primo piano

Ancora roghi a Pomezia

Un altro incendio , ancora fiamme che distruggono merci, imballaggi, automezzi e documenti cartacei a Pomezia. E’ accaduto di nuovo ieri notte, con l’azienda chiusa per la festività, presso il deposito della ditta di autolinee ...

Leggi tutto...

Il diritto al lavoro, il dovere della salute, sul posto di lavoro, nella città, nella scuola

News image

Il diritto al lavoro, il dovere della salute, sul posto di lavoro, nella città, nella scuola. E anche a Pomezia Incontro organizzato dalla Camera del Lavoro e la FLC Roma Sud Pomezia Castelli con gli s...

Leggi tutto...

MORE_IN: Primo piano

Ieri manifestazione lavoratori degli appalti delle pulizie delle scuole. In 24mila rischiano il posto PDF Stampa E-mail

Hanno scioperato e manifestato davanti al MIUR le lavoratrici ed i lavoratori degli appalti delle pulizie delle scuole a sostegno della vertenza attivata dalle organizzazioni sindacali Filcams Cgil, Fisascat Cisl e Uiltrasporti Uil.

I sindacati chiedono la continuità occupazionale e la tenuta del reddito degli oltre 24mila lavoratori e lavoratrici occupati negli appalti di pulizia e ausiliari presso 4mila scuole di ogni ordine e grado, per i quali sono ancora aperte le procedure di licenziamento collettivo.  Al termine del presidio davanti al Ministero, durato fino a tarda sera, i lavoratori hanno ottenuto dal Ministro Carrozza l’impegno per la ricerca di una soluzione. I sindacati chiedono un tavolo di confronto che veda impegnata direttamente la Presidenza del Consiglio, perché “la situazione è grave, sia in termini di ripercussioni sociali per migliaia di lavoratrici e lavoratori, stabilizzati già dalla fine degli anni '90, sia per la salubrità e la sicurezza degli alunni e di chi opera negli ambienti scolastici, tanto che anche i Segretari Generali di Cgil, Cisl e Uil sono intervenuti, richiedendo un incontro urgente alla Presidenza del Consiglio per far comprendere la serietà che la vertenza riveste.

 

 

 

13-12-2013