Primo piano

Il Centro Meta rischia di chiudere.CdLT "tutelare questo spazio di aggregazione e l'occupazione"

Ci giunge notizia che il Centro di Aggregazione giovanile Meta, attivo da quasi 20 anni  nel territorio del  VII Municipio , nei pressi del Parco della Caffarella ,ha cessato in questi giorni, forse in via ...

Leggi tutto...

CdLT: “Incendio Eco X. Servono risposte e presa di responsabilità da parte delle istituzioni preposte”

Quanto dovremo aspettare ancora? Quando i cittadini di Pomezia potranno vedere finalmente il loro territorio libero dai rischi di contaminazione, di inquinamento, di avvelenamento? L’incendio e il successivo disastro ambientale prodottosi il 5 maggio u.s. ...

Leggi tutto...

MORE_IN: Primo piano

COMUNE DI ROCCA PRIORA: LA POLIZIA LOCALE DEL COMUNE E’ RIDOTTA ORMAI AL VOLONTARIATO PDF Stampa E-mail

Pur comprendendo l’attuale fase di difficoltà in cui versano i comuni italiani a causa della riduzione dei trasferimenti, a Rocca Priora si sfiora il ridicolo, sono ormai anni, infatti, che le lavoratrici ed i lavoratori della Polizia Locale effettuano turnazioni e festivi in condizioni che rasentano il volontariato.

Alla polizia Locale i soldi per il servizio prestato arrivano in ritardo di anni e quando arrivano sono costantemente decurtati perché non bastano i fondi, almeno così affermano dal comune. Questa situazione deve essere riconosciuta dai cittadini di Rocca Priora perché è ormai evidente che ciò non può durare un minuto di più, da tempo è indetto uno stato di agitazione che non si è mai chiuso.
Ci dispiace per i cittadini che già subiscono i disagi di un corpo di polizia locale ridotto all’osso e che spesso non riesce a far fronte alle richieste del paese e che quindi molto probabilmente si aggraverà tale disagio, ma riteniamo intollerabile che nelle scelte del comune la priorità non è il pagamento dei servizi resi da chi quotidianamente si impegna sulle strade. La pazienza delle lavoratrici e dei lavoratori della Polizia locale è ormai arrivata al limite, dopo aver sostituito il comandante del corpo, la situazione non è cambiata, a conferma che si è trattato solo di un capro espiatorio.
La FP CGIL con le lavoratrici ed i lavoratori della Polizia Locale avvieranno da subito le procedure per la dichiarazione dello stato di agitazione.

 

Funzione Pubblica Roma Sud-Pomezia-Castelli

 

22-10-2013