Primo piano

Il Centro Meta rischia di chiudere.CdLT "tutelare questo spazio di aggregazione e l'occupazione"

Ci giunge notizia che il Centro di Aggregazione giovanile Meta, attivo da quasi 20 anni  nel territorio del  VII Municipio , nei pressi del Parco della Caffarella ,ha cessato in questi giorni, forse in via ...

Leggi tutto...

CdLT: “Incendio Eco X. Servono risposte e presa di responsabilità da parte delle istituzioni preposte”

Quanto dovremo aspettare ancora? Quando i cittadini di Pomezia potranno vedere finalmente il loro territorio libero dai rischi di contaminazione, di inquinamento, di avvelenamento? L’incendio e il successivo disastro ambientale prodottosi il 5 maggio u.s. ...

Leggi tutto...

MORE_IN: Primo piano

Ciampino, siglato protocollo su lavoro sociale. CGIL, CISL, UIL: “Coniugare servizi e occupazione” PDF Stampa E-mail

Nella conferenza stampa tenutasi oggi presso il Comune di Ciampino è stato presentato il protocollo d’intesa sul lavoro sociale siglato da CGIL, CISL, UIL e Distretto socio-sanitario RMH3, comprendente Marino e Ciampino (Comune capofila), rappresentato dall’Assessore ai Servizi sociali di Ciampino, Gabriella Sisti, che ha espresso grande soddisfazione per il protocollo.

 

“Questo protocollo è il primo sul lavoro sociale nel Lazio e come sindacati siamo profondamente convinti della necessità di tale documento, che coniuga l’attenzione verso i cittadini-utenti e verso il personale operante nei servizi – dichiarano nella conferenza stampa Fioralba Giordani, CGIL Roma Sud-Pomezia-Castelli, Fabrizio Franceschilli, UIL territoriale, Sandro Silvestri, UST CISL Roma Capitale e Rieti – L’obiettivo è garantire la dignità del servizio erogato e del lavoro, ancor più in un momento di crisi economica in cui gli effetti sul welfare si sono ancor più accentuati”. Il protocollo, spiegano i sindacati, parte da programmazione economico-finanziaria, analisi dei bisogni, rispetto delle regole e dei CCNL.

“Un protocollo che nasce da un lungo lavoro comune fra CGIL, CISL, UIL, insieme a categorie e pensionati, che rilancia il valore della concertazione, da sempre al centro dell’azione sindacale, ed è alta espressione di democrazia e dialogo fra istituzioni e parti sociali. Il protocollo – proseguono i sindacalisti – inserisce strumenti e procedure atti a garantire l’erogazione di servizi di qualità e l’occupazione. Il nostro impegno sarà farlo vivere e di riproporre su tutto il territorio questa buona pratica”.

Infine i sindacati hanno rilanciato al Comune di Ciampino, così come a tutte le amministrazioni del territorio, l’invito a sottoscrivere i patti anti-evasione, affinché le risorse recuperate dalla lotta all’evasione possano essere usate per finanziare il welfare.

 

PROTOCOLLO

 

10-10-2013