Primo piano

Il Centro Meta rischia di chiudere.CdLT "tutelare questo spazio di aggregazione e l'occupazione"

Ci giunge notizia che il Centro di Aggregazione giovanile Meta, attivo da quasi 20 anni  nel territorio del  VII Municipio , nei pressi del Parco della Caffarella ,ha cessato in questi giorni, forse in via ...

Leggi tutto...

CdLT: “Incendio Eco X. Servono risposte e presa di responsabilità da parte delle istituzioni preposte”

Quanto dovremo aspettare ancora? Quando i cittadini di Pomezia potranno vedere finalmente il loro territorio libero dai rischi di contaminazione, di inquinamento, di avvelenamento? L’incendio e il successivo disastro ambientale prodottosi il 5 maggio u.s. ...

Leggi tutto...

MORE_IN: Primo piano

POMEZIA: IL RISCHIO DI CHI PRESIEDE LA LEGALITA’ PDF Stampa E-mail

La FP CGIL Roma sud Pomezia Castelli vuole dare la solidarietà massima, piena e convinta agli agenti della Polizia Locale che nell’espletamento del servizio loro assegnato sono dovuti intervenire in una rissa rimanendo feriti.

 

 

Le lavoratrici ed i lavoratori della Polizia Locale di Pomezia si trovano a svolgere il proprio servizio in condizioni che definire difficili rimane un eufemismo, i numeri parlano chiaro:

  • 70 agenti di cui 32 precari (vincitori di concorso) per un territorio di 60 mila abitanti;
  • Solo 3 autovetture che rendono difficile completare persino gli accertamenti ;
  • I 32 lavoratori precari non hanno neanche la divisa, per prestare servizio devono recuperare il vestiario come possibile, cessione da parte di un collega o comprarselo;
  • Gli Apparati radio sono insufficienti, vecchi al punto che necessiterebbero una sostituzione;
  • Formazione inesistente sia per i vecchi che per i nuovi agenti

 

Le lavoratrici ed i lavoratori della Polizia locale del comune di Pomezia vogliono svolgere un servizio di qualità coniugando la  sicurezza dei cittadini con l’incolumità degli operatori.

Per questo motivo la FP CGIL Roma sud Pomezia Castelli chiede l’istituzione di un tavolo permanente al fine di monitorare: dotazioni, organici e formazione del personale.

Tale esigenza diventa imprescindibile anche in considerazione della difficoltà del territorio pometino.

 

 

Funzione Pubblica CGIL Roma Sud-Pomezia-Castelli

 

4-10-2013