Primo piano

Il Centro Meta rischia di chiudere.CdLT "tutelare questo spazio di aggregazione e l'occupazione"

Ci giunge notizia che il Centro di Aggregazione giovanile Meta, attivo da quasi 20 anni  nel territorio del  VII Municipio , nei pressi del Parco della Caffarella ,ha cessato in questi giorni, forse in via ...

Leggi tutto...

CdLT: “Incendio Eco X. Servono risposte e presa di responsabilità da parte delle istituzioni preposte”

Quanto dovremo aspettare ancora? Quando i cittadini di Pomezia potranno vedere finalmente il loro territorio libero dai rischi di contaminazione, di inquinamento, di avvelenamento? L’incendio e il successivo disastro ambientale prodottosi il 5 maggio u.s. ...

Leggi tutto...

MORE_IN: Primo piano

PRECARI IN ASSEMBLEA AL COMUNE DI POMEZIA PDF Stampa E-mail

Ieri mattina le 128 lavoratrici e lavoratori precari del comune di Pomezia si sono riuniti in assemblea per discutere le prospettive di stabilizzazione a seguito dell’emanazione del decreto 101.

 

 

 

All’assemblea erano presenti Fabrizio Fratini della segreteria nazionale della FP CGIL, Natale di Cola segretario generale di Roma e Lazio della FP CGIL, Giuseppe Cappucci segretario generale della Camera del lavoro di Roma sud, Pomezia, Castelli, la segreteria territoriale FP CGIL.

 

Le lavoratrici ed i lavoratori hanno rivendicato con forza l’apertura di un tavolo di confronto per verificare la volontà dell’Amministrazione comunale e del sindaco di stabilizzare le 128 lavoratrici e lavoratori vincitori di concorso a tempo indeterminato ma che attualmente sono utilizzati con contratto a tempo determinato.

 

E’ stato più volte sottolineato che ad oggi il sindaco non ha risposto alle lettere ricevute, né ha aperto un tavolo di confronto sull’argomento anche se più volte richiesto.

 

Le lavoratrici ed i lavoratori precari ritengono che il confronto ed il dialogo devono essere il metodo con il quale affrontare i tanti problemi del comune, tra questi le necessarie modifiche organizzative per migliorare la qualità dei servizi ai cittadini.

 

Le lavoratrici ed i lavoratori precari del comune hanno dato mandato alla CGIL di inoltrare con immediatezza un ulteriore richiesta d’incontro all’amministrazione con tutte le sigle sindacali, se anche quest’ultima richiesta rimanesse inevasa si avvieranno le iniziative di mobilitazione.

 

 

Funzione Pubblica Roma Sud-Pomezia-Castelli

 

4-10-2013