Primo piano

Il Centro Meta rischia di chiudere.CdLT "tutelare questo spazio di aggregazione e l'occupazione"

Ci giunge notizia che il Centro di Aggregazione giovanile Meta, attivo da quasi 20 anni  nel territorio del  VII Municipio , nei pressi del Parco della Caffarella ,ha cessato in questi giorni, forse in via ...

Leggi tutto...

CdLT: “Incendio Eco X. Servono risposte e presa di responsabilità da parte delle istituzioni preposte”

Quanto dovremo aspettare ancora? Quando i cittadini di Pomezia potranno vedere finalmente il loro territorio libero dai rischi di contaminazione, di inquinamento, di avvelenamento? L’incendio e il successivo disastro ambientale prodottosi il 5 maggio u.s. ...

Leggi tutto...

MORE_IN: Primo piano

Lavoro. Cecconi di Ardea. I sindacati ricevuti in Comune. Giovedì 6 incontro in Prefettura PDF Stampa E-mail

"L’incontro di oggi presso il Comune di Ardea è stato positivo e costruttivo", questo è quanto affermano i Segretari Generali della Flai Cgil Pomezia-Castelli, Moranti Gianfranco, e della Uila Uil Roma e Provincia, Persiani Massimo.

A fronte della richiesta inoltrata al Sindaco e all’assessore alle attività produttive, i Rappresentanti del Comune di Ardea si sono attivati immediatamente per incontrare le Organizzazioni Sindacali ed i rappresentanti sindacali dei lavoratori e delle lavoratrici. Al tavolo è stata ribadita l’importanza dell’azienda e della tenuta sociale dei 40 dipendenti che dal 27 agosto scorso sono in sciopero permanente con presidio davanti la fabbrica. Per questo motivo i rappresentanti sindacali, in virtù del fatto che da giorni giravano voci su probabili tentativi di cambio di destinazione d’uso del sito da industriale a commerciale, hanno richiesto un chiarimento e quindi un impegno alla giunta comunale insediata che ciò non si realizzasse. Il vice-sindaco si è impegnato con un documento scritto, rimarcando la posizione dell’Amministrazione precedente coinvolta negli scioperi del 2010, affermando così che l’Amministrazione comunale attuale non permetterà cambi di destinazione d’uso che non siano mirati al rilancio delle attività produttiva in oggetto e dei livelli occupazionali.

La vertenza ora si sposterà sul tavolo della la Prefettura di Roma dove il 6 settembre prossimo i sindacati si incontreranno anche con l’assessorato al lavoro della Regione Lazio per affrontare la grave situazione determinatasi.

 

04-09-2012

 

Flai-CGIL
Moranti Gianfranco

 

Uila-UIL Persiani
Massimo

 

La RSU
Giovinazzo Luciano
Mariani Giorgio
Dallago Silvano