Primo piano

Il Centro Meta rischia di chiudere.CdLT "tutelare questo spazio di aggregazione e l'occupazione"

Ci giunge notizia che il Centro di Aggregazione giovanile Meta, attivo da quasi 20 anni  nel territorio del  VII Municipio , nei pressi del Parco della Caffarella ,ha cessato in questi giorni, forse in via ...

Leggi tutto...

CdLT: “Incendio Eco X. Servono risposte e presa di responsabilità da parte delle istituzioni preposte”

Quanto dovremo aspettare ancora? Quando i cittadini di Pomezia potranno vedere finalmente il loro territorio libero dai rischi di contaminazione, di inquinamento, di avvelenamento? L’incendio e il successivo disastro ambientale prodottosi il 5 maggio u.s. ...

Leggi tutto...

MORE_IN: Primo piano

Filcams Roma Sud-Pomezia-Castelli: “Sciopero a Pasqua all’outlet di Valmontone non demagogia ma difesa diritti lavoratori” PDF Stampa E-mail

A seguito della proclamazione di una giornata di sciopero per i circa 1200 lavoratori impiegati a vario titolo presso l’Outlet di Valmontone, gestito dalla società Fashion District Holding spa, per la giornata coincidente di Pasqua, il capogruppo di maggioranza nel Consiglio comunale di Valmontone, Angelo Miele, ha definito demagogica la decisione della Filcams CGIL di Roma Sud-Pomezia-Castelli.

Alla luce delle affermazioni di Miele e del Sindaco di Valmontone, che ha appoggiato l’apertura del centro nel giorno di festa, la Filcams ha voluto precisare le motivazioni dello sciopero. “Possiamo affermare senza timori di smentita che appare alquanto difficile sostenere che con l’apertura a Pasqua possono essere “recuperati” i mancati incassi dovuti “alle nevicate” e alla crisi strutturale e dei consumi italiana. Il problema non è nelle ore di apertura degli esercizi commerciali quanto nella reale capacità di spesa del cittadino medio in questa particolare fase storica. Esiste poi un ragionamento di carattere sociale e di rispetto della vita delle persone, lavoratrici e lavoratori. L’outlet prevede aperture praticamente in tutti i giorni delle Festività Nazionali, dalla Pasqua al lunedì dell’Angelo, 25 aprile, 1 maggio, ferragosto e via dicendo; come a dire che a quei poveri malcapitati di impiegati non verrà più concesso il privilegio di riposare quando gran parte degli italiani può farlo. Si omette di dire che in altre realtà commerciali molto vicine a Valmontone, come l’Outlet di Castelromano, si è deciso per la chiusura a Pasqua. Così come a Mantova, presso l’Outlet gestito sempre da Fashion District Holding spa, dove, dopo le aspre proteste dei lavoratori, la società di gestione ha deciso di tenere chiuso il centro per Pasqua. Una cosa è certa, fino a quando l’atteggiamento continuerà ad essere di contrapposizione e non di dialogo continuerà la lotta della CGIL per il diritto di ogni lavoratore di coniugare correttamente i propri tempi di vita e di lavoro con il netto rifiuto che ogni cosa, ogni momento, ogni attività della vita possa essere privata di qualsiasi dignità e inesorabilmente mercificata”.

 

10-04-2012