Primo piano

Il Centro Meta rischia di chiudere.CdLT "tutelare questo spazio di aggregazione e l'occupazione"

Ci giunge notizia che il Centro di Aggregazione giovanile Meta, attivo da quasi 20 anni  nel territorio del  VII Municipio , nei pressi del Parco della Caffarella ,ha cessato in questi giorni, forse in via ...

Leggi tutto...

CdLT: “Incendio Eco X. Servono risposte e presa di responsabilità da parte delle istituzioni preposte”

Quanto dovremo aspettare ancora? Quando i cittadini di Pomezia potranno vedere finalmente il loro territorio libero dai rischi di contaminazione, di inquinamento, di avvelenamento? L’incendio e il successivo disastro ambientale prodottosi il 5 maggio u.s. ...

Leggi tutto...

MORE_IN: Primo piano

Giordani: “La Regione autorizzi l’apertura della RSA di Lanuvio” PDF Stampa E-mail

Fioralba Giordani, della segreteria della Cgil di Pomezia-Castelli-Colleferro-Subiaco, ha partecipato al presidio organizzato sabato a Lanuvio per chiedere alla Regione Lazio l’apertura della residenza Sanitaria Assistita – RSA – finanziata con fondi regionali ex art.20, con fondi comunali e con fondi privati a seguito di gara d’appalto. Davanti ad un centinaio di persone riunitesi proprio davanti alla struttura in via San Lorenzo, il sindaco di Lanuvio, Umberto Leoni, ha  sottolineato come si stia aspettando da due anni l’autorizzazione all’apertura della RSA che è già pronta, mentre il Consigliere regionale PD, Carlo Ponzo, ha annunciato di aver presentato un’interrogazione in Regione in merito alla vicenda. “Il sindacato – interviene Fioralba Giordani – non può che fare sua questa battaglia e mettere in discussione il comportamento della Polverini che continua a dare vane rassicurazioni. L’apertura di questa struttura risponderebbe alle esigenze di servizi ed assistenza del territorio ed inoltre garantirebbe posti di lavoro. Senza contare che sulla RSA sono stati spesi i soldi della Regione e dell’azienda che l’ha ristrutturata, fondi che rischiano di andare sprecati se la struttura non apre al più presto”.