Primo piano

Ancora roghi a Pomezia

Un altro incendio , ancora fiamme che distruggono merci, imballaggi, automezzi e documenti cartacei a Pomezia. E’ accaduto di nuovo ieri notte, con l’azienda chiusa per la festività, presso il deposito della ditta di autolinee ...

Leggi tutto...

Il diritto al lavoro, il dovere della salute, sul posto di lavoro, nella città, nella scuola

News image

Il diritto al lavoro, il dovere della salute, sul posto di lavoro, nella città, nella scuola. E anche a Pomezia Incontro organizzato dalla Camera del Lavoro e la FLC Roma Sud Pomezia Castelli con gli s...

Leggi tutto...

MORE_IN: Primo piano

INVALSI. DOMANI PRESIDIO SOTTO IL MIUR PDF Stampa E-mail

I lavoratori dell'Istituto nazionale per la valutazione del sistema educativo di istruzione e di formazione, INVALSI, terranno domani, giovedì 21 aprile, un presidio di protesta sotto la sede del MIUR.

Le dimissioni del Presidente dell’INVALSI, Dott. Piero Cipollone, e la scadenza del Comitato di Indirizzo dell’Ente hanno messo nuovamente l’INVALSI in una situazione di forte criticità e di incertezza di governo. L’INVALSI è un Ente di Ricerca chiamato da anni dallo stesso MIUR a svolgere attività di notevole rilievo per il sistema di istruzione e formazione.Sempre più scarse sono però le risorse finanziarie disponibile e gravi le condizioni di precarietà della maggior parte del personale. Infatti sono in scadenza i numerosi contratti dei lavoratori precari, che nel corso degli ultimi 12 anni hanno consentito e garantito lo svolgimento delle attività istituzionali dell’Ente, e non è sostenibile portare avanti un Istituto nazionale di ricerca con i soli 22 lavoratori stabili. Tutto il personale (ricercatori, collaboratori tecnici e amministrativi) è entrato in stato di agitazione.
Domani 21 aprile 2011 i lavoratori dell’INVALSI si sono dati appuntamento davanti al MIUR per richiedere un tempestivo intervento del Ministero, volto a garantire non solo l’operatività ma anche il pieno sviluppo dell’Ente.
Punti fondamentali, sui quali si richiedono garanzie e risposte, appaiono:
1) misure straordinarie per la stabilizzazione del personale precario
2) l’adeguato sostegno finanziario
3) la rapida definizione di un nuovo organo di governo dell’Ente
4) il rispetto della terzietà e dell’autonomia come Ente Pubblico di Ricerca.

 

FLC CGIL, FIR Cisl, UIL Rua scrivono al Ministro per chiedere un incontro sul futuro dell'INVALSI.

Per saperne di più:

http://www.flcgil.it/ricerca/invalsi-si-dimette-il-presidente-cipollone-gravi-ripercussioni-sul-futuro-dell-ente-a-rischio-i-numerosi-precari.flc