Primo piano

Il Centro Meta rischia di chiudere.CdLT "tutelare questo spazio di aggregazione e l'occupazione"

Ci giunge notizia che il Centro di Aggregazione giovanile Meta, attivo da quasi 20 anni  nel territorio del  VII Municipio , nei pressi del Parco della Caffarella ,ha cessato in questi giorni, forse in via ...

Leggi tutto...

CdLT: “Incendio Eco X. Servono risposte e presa di responsabilità da parte delle istituzioni preposte”

Quanto dovremo aspettare ancora? Quando i cittadini di Pomezia potranno vedere finalmente il loro territorio libero dai rischi di contaminazione, di inquinamento, di avvelenamento? L’incendio e il successivo disastro ambientale prodottosi il 5 maggio u.s. ...

Leggi tutto...

MORE_IN: Primo piano

EMMELUNGA E AIAZZONE. CGIL, APRIRE TAVOLO REGIONALE E CONVOLGERE ISTITUZIONI PDF Stampa E-mail

“L’apertura di un tavolo regionale con tutte le istituzioni e i sindacati”, è questa la richiesta avanzata oggi da Giuseppe Cappucci, segretario generale della Cgil del Comprensorio Pomezia-Castelli-Colleferro-Subiaco, di fronte al perdurare della crisi che coinvolge i mobilifici Aiazzone ed Emmelunga di Pomezia, dove sono occupati ben 32 lavoratori, riuniti da giorni in assemblea permanente...

“Si tratta di una vertenza nazionale che coinvolge circa 830 dipendenti del Gruppo – spiegano Cappucci e Francesca Gentile, segretaria generale della Filcams-Cgil – e un tavolo presso il Ministero già è stato aperto, ma dall’azienda non arrivano risposte. A Pomezia 32 lavoratori sono in attesa dello stipendio da novembre, una situazione insostenibile a cui è necessario dare risposta. Esprimiamo profonda preoccupazione per l’apertura di un altro elemento di crisi sul nostro territorio messo a dura prova in questi mesi, è per questo che ribadiamo con forza l’apertura anche di un tavolo regionale per attivare un confronto stringente con l’azienda e chiedere il coinvolgimento di tutte le istituzioni”.

 

18-2-2011