Primo piano

Il diritto al lavoro, il dovere della salute, sul posto di lavoro, nella città, nella scuola

News image

Il diritto al lavoro, il dovere della salute, sul posto di lavoro, nella città, nella scuola. E anche a Pomezia Incontro organizzato dalla Camera del Lavoro e la FLC Roma Sud Pomezia Castelli con gli s...

Leggi tutto...

" Pomezia: Quali idee e risorse per uno sviluppo industriale sostenibile" - 13 febbraio Hotel Enea

Martedì 13 febbraio la Cgil di Roma Sud Pomezia Castelli promuove a Pomezia un convegno dal titolo" Pomezia: Quali idee e risorse per uno sviluppo industriale sostenibile", ore 9,30 presso l’Hotel Enea, via del Mare ...

Leggi tutto...

MORE_IN: Primo piano

Carcere Velletri. Cappucci, suicidio colpa delle condizioni invivibili causate da sovraffollamento e tagli al personale PDF Stampa E-mail

“Il suicidio avvenuto nel carcere di Velletri lo scorso 14 febbraio è un fatto che ci lascia sgomenti e pone in maniera drammatica e violenta quello che è il reale problema del Carcere di Velletri:...

il sovraffollamento è la vera emergenza, come anche denunciato dal Garante dei detenuti del Lazio, Angiolo Marroni. Una situazione più volte denunciata anche dai sindacati”. Lo dichiara Giuseppe Cappucci, segretario generale della Cgil-Cdlt del Comprensorio Pomezia-Castelli-Colleferro-Subiaco. “Il carcere di Velletri realizzato per contenere circa 200 persone, da mesi ne ospita circa 150 in più, una situazione di collasso che riguarda tanto gli operatori quanto i detenuti, che, come ovvio, già vivono una situazione di difficoltà e debolezza. Le carenze di personale di polizia penitenziaria hanno reso impossibile l’apertura del nuovo padiglione, già realizzato da tempo e pronto a contenere 200 persone. È evidente che i tagli su tutto il personale, dagli agenti di polizia penitenziari agli psicologi, rendono sempre più difficile le condizioni di vita dei detenuti e di lavoro degli operatori”. 

 

16-2-2011