Primo piano

Ancora roghi a Pomezia

Un altro incendio , ancora fiamme che distruggono merci, imballaggi, automezzi e documenti cartacei a Pomezia. E’ accaduto di nuovo ieri notte, con l’azienda chiusa per la festività, presso il deposito della ditta di autolinee ...

Leggi tutto...

Il diritto al lavoro, il dovere della salute, sul posto di lavoro, nella città, nella scuola

News image

Il diritto al lavoro, il dovere della salute, sul posto di lavoro, nella città, nella scuola. E anche a Pomezia Incontro organizzato dalla Camera del Lavoro e la FLC Roma Sud Pomezia Castelli con gli s...

Leggi tutto...

MORE_IN: Primo piano

PULIZIE NELLE SCUOLE. IL 2 DICEMBRE SCIOPERO NAZIONALE PDF Stampa E-mail

Domani, 2 dicembre, sciopero nazionale delle lavoratrici e dei lavoratori delle PULIZIE NELLE SCUOLE (ex Lsu ed Appalti Storici ). A Roma, Piazza Montecitorio, è prevista la manifestazione nazionale.
L’incontro che si è svolto al Miur, il 17 novembre scorso non ha prodotto chiarezza e risposte concrete in grado di garantire la continuità occupazionale e di reddito dei 25000 lavoratori degli appalti di pulizia nelle scuole.
FILCAMS-CGIL E UILTRASPORTI-UIL DENUNCIANO LA GRAVISSIMA SITUAZIONE OCCUPAZIONALE E DI LAVORO DI 25000 LAVORATRICI E LAVORATORI DEL SETTORE E ANCHE IL SERIO RISCHIO CHE CORRE IL SISTEMA SCUOLA E  GLI AMBIENTI IN CUI VIVONO TANTISSIMI STUDENTI, ALUNNI E BAMBINI NONCHÉ INSEGNANTI.
Perché il lavoro di queste lavoratrici e questi lavoratori è fondamentale per la pulizia, l’igiene e la sicurezza in moltissimi istituti scolastici nonché scuole materne, mentre i tagli e le azioni del Miur rischiano seriamente: di compromettere la salubrità dei citati ambienti scolastici; di pregiudicare  la tutela della salute e della sicurezza degli alunni; di mettere in seria difficoltà la stessa gestione didattica delle scuole.
FILCAMS-CGIL E UILTRASPORTI-UIL VISTA LA GRAVISSIMA SITUAZIONE IN ATTO, RITENGONO FONDAMENTALE L’ADESIONE ED UNA GRANDE PARTECIPAZIONE DELLE LAVORATRICI E DEI LAVORATORI ALLO SCIOPERO NAZIONALE DEL 2 DICEMBRE 2010  E ALLA MANIFESTAZIONE A ROMA  IN PIAZZA MONTECITORIO.

1-12-2010