Primo piano

Il Centro Meta rischia di chiudere.CdLT "tutelare questo spazio di aggregazione e l'occupazione"

Ci giunge notizia che il Centro di Aggregazione giovanile Meta, attivo da quasi 20 anni  nel territorio del  VII Municipio , nei pressi del Parco della Caffarella ,ha cessato in questi giorni, forse in via ...

Leggi tutto...

CdLT: “Incendio Eco X. Servono risposte e presa di responsabilità da parte delle istituzioni preposte”

Quanto dovremo aspettare ancora? Quando i cittadini di Pomezia potranno vedere finalmente il loro territorio libero dai rischi di contaminazione, di inquinamento, di avvelenamento? L’incendio e il successivo disastro ambientale prodottosi il 5 maggio u.s. ...

Leggi tutto...

MORE_IN: Primo piano

Tribunale di Velletri. Verbale di riunione PDF Stampa E-mail

Addì 30 Settembre 2010  presso il Tribunale di Velletri,innanzi al presidente Dr. Monastero, su richiesta del coordinatore dei legali della CGIL  del comprensorio dei Castelli Romani e con l’adesione e partecipazione dei magistrati del lavoro D.ssa Colli e D.ssa Mostarda  e con la presenza degli avv.ti :
Avv. Spartaco Gabellini Coordinatore Avvocati CGIL
Avv. G. S. Assennato della CGIL
Silvia Assennato avvocato della CGIL
Gianluca Magnani , avvocato della CGIL
Stefano Muggia avvocato della CGIL
Giacomo Summa avvocato della CGIL
 Massimiliano Pucci avvocato della CGIL
              

Per la CGIL l’avvocato Gabellini illustra la situazione gravissima della sezione Lavoro nel contesto della più generale situazione del tribunale di Velletri, soffermandosi in particolare sul fatto che nonostante i magistrati in organico siano 5, attualmente, a causa della maternità della D.ssa Marrani, del trasferimento del dott. Anzi lotti alla Corte D’Appello di Roma e del pensionamento del Dott. Pellettieri, siano operativi solo due magistrati:
L’avv.to Gabellini riepiloga altresì le numerose iniziative della CGIL tese ad avere una sezione lavoro in grado di far fronte alle crescenti  sopravvenienze dei processi sottolineando come dall’entrata in vigore del giudice unico e della revisione del comprensorio, con l’annessione al Tribunale di Velletri dei territori di Frascati Ardea e Pomezia si è sempre operato con grave carenza di organico, sicchè ad oggi sono giacenti oltre 10.000 processi con una sopravvenienza annuale di circa 5000 processi  ed un incremento delle giacenze di circa 1000 processi all’anno.
Inoltre, è stato sottolineato dal coordinamento dei legali, che l’effettiva attuale operatività di due soli Magistrati su 5 , rende  irreversibile il processo di inflazione e aumenta a dismisura i tempi di definizione delle cause ben oltre i limiti dell’equo processo.
E’ stata sottolineata altresì la gravità della carenza di organico non togato, e l’inidoneità della sede.
 Gli avvocati del coordinamento legale hanno offerto la loro disponibilità per ogni iniziativa utile  a sensibilizzare gli organi preposti all’amministrazione della giustizia e alle istituzioni locali per quanto riguarda il problema delle sedi. 
Il Presidente del Tribunale Dott. Monastero e i magistrati della sezione Lavoro hanno concordato con l’analisi svolta dal coordinamento dei Legali della CGIL . In particolare il Dott. Monastero ha  assicurato l’imminente insediamento di un magistrato in sostituzione del dott. Anzi lotti  già nominato nella persona del Dott. Russo proveniente da Marsala. Ha precisato che l’insediamento di un giudice distrettuale  in sostituzione temporanea della D.ssa Marrani è decisione di competenza del Presidente della Corte D’Appello ha cui è già stata inoltrata domanda . Mentre la richiesta di un magistrato in sostituzione del Dott. Pellettieri deve essere pubblicata , dal CSM con la gazzetta Ufficiale di Novembre.
Gli avvocati del coordinamento si sono impegnati  anche a nome della segreteria CGIL del comprensorio di sollecitare tutte le predette autorità affinché vengano prese tempestivamente le necessarie iniziative e adottati per tempo i richiesti prvvedimenti, evitando ulteriori ritardi che determinerebbero una esasperazione della già grave situazione.
La discussione è proseguita all’unisono anche con riferimento alla situazione logistica della sezione lavoro, in particolare il Presidente ha sottolineato la necessità di sensibilizzare  anche da parte delle forze e organizzazione sociali e degli utenti  la locale amministrazione per il reperimento di una sede idonea  in considerazione peraltro che il costo dell’affitto dell’attuale sede si aggira intorno agli 800.00,00 Euro all’anno somma  che in una logica più consona potrebbe essere utilmente utilizzata per l’acquisto di idonea sede.
La riunione si è sciolta con l’impegno di incontrarci entro il prossimo mese per fare congiuntamente il punto della situazione e analizzare l’esito delle iniziative che ci siamo impegnati ad intraprendere.

                Firme 
Spartaco Gabellini
G.Sante Assennato
Silvia Assennato
Gianluca Magnani
Stefano Muggia
Giacomo Summa
Massimiliano Pucci