Primo piano

Il Centro Meta rischia di chiudere.CdLT "tutelare questo spazio di aggregazione e l'occupazione"

Ci giunge notizia che il Centro di Aggregazione giovanile Meta, attivo da quasi 20 anni  nel territorio del  VII Municipio , nei pressi del Parco della Caffarella ,ha cessato in questi giorni, forse in via ...

Leggi tutto...

CdLT: “Incendio Eco X. Servono risposte e presa di responsabilità da parte delle istituzioni preposte”

Quanto dovremo aspettare ancora? Quando i cittadini di Pomezia potranno vedere finalmente il loro territorio libero dai rischi di contaminazione, di inquinamento, di avvelenamento? L’incendio e il successivo disastro ambientale prodottosi il 5 maggio u.s. ...

Leggi tutto...

MORE_IN: Primo piano

Ariccia: dipendenti comunali verso lo sciopero il 27 ottobre PDF Stampa E-mail

“L’Assemblea dei lavoratori del Comune di Ariccia ha dato mandato a Cgil-FP, Cisl-FP, Uil-FPL di proclamare lo sciopero dei dipendenti comunali per l’intera giornata di mercoledì 27 ottobre 2010”. Ne dà notizia una nota della Cgil-FP del Comprensorio Pomezia-Castelli-Colleferro-Subiaco. “Al termine di un approfondita analisi dei fatti intercorsi da alcuni mesi a questa parte ed avendo preso atto del fallito tentativo di conciliazione presso la Prefettura di Roma avvenuto nel mese di giugno, i lavoratori ed i loro rappresentanti hanno chiesto alle OO.SS. di dare un segnale forte nei confronti di un’Amministrazione che continua ad usare la leva dello svilimento, dei provvedimenti disciplinari e della mancanza di stabili relazioni sindacali, che sta comportando un inaccettabile imbarbarimento delle relazioni umane. Le modifiche dei regolamenti interni, dell’organizzazione del lavoro, dei piani occupazionali, delle procedure concorsuali ed delle risorse economiche non possono essere accettate supinamente dal personale senza un confronto preventivo con le organizzazioni sindacali, oltrepassando in tal modo anche le intenzioni più dirigiste della riforma Brunetta. Cgil-FP, Cisl-FP, Uil-FPL – conclude la nota - nei prossimi giorni formalizzeranno lo comunicazione dello sciopero per il ripristino delle regole e per il rispetto dei lavoratori oggetto di azioni discriminanti, consapevoli che la partecipazione dei lavoratori medesimi, e dei loro rappresentanti, alle politiche attuative delle Pubbliche Amministrazioni rappresenta un elemento di tenuta democratica e di maggiore efficienza dei servizi offerti alla cittadinanza”.

4-10-2010